Quali città europee visitare nella vita almeno una volta: la guida

Marco Di Leo
Marco Di Leo
Giornalista, viaggiatore e amante dello sport.

Ci sono delle mete eterne, che non hanno tempo né stagione. Stiamo parlando delle tante città europee da non perdere almeno una volta nella vita, mete ideali soprattutto per un ponte breve. Un modo di godersi almeno tre-quattro giorni fuori. E, allora, dove andare di meglio se non proprio in una di queste città? Per questo, noi di TravelMundi vogliamo consigliarvi alcune possibili mete. Ecco quali città sparse nel nostro continente meritano almeno un viaggio nella vostra vita.

Quali città europee visitare nella vita
Quali città europee visitare nella vita

Quali città europee visitare nella vita

Il primato assoluto va a nostro parere a Londra, città senza tempo e impossibile da visitare con un solo viaggio. Storia e innovazione, cultura britannica per eccellenza ma anche multiculturalità. Parchi, giardini e palazzi da un lato, mercati e ristoranti dall’altro. Le occasioni nella capitale del Regno Unito, insomma, non mancano di certo. Senza dimenticare, poi, i tanti stadi da poter visitare soprattutto ovviamente per gli appassionati di calcio. I prezzi del Regno Unito, è vero, non sono i più economici. Ma, allo stesso tempo, potrete trovare diverse offerte grazie alle quali pagare il meno possibile il volo.

Menzione particolare anche per Parigi. La capitale francese è la meta degli innamorati per eccellenza. Una passeggiata lungo la Senna, un pasto seduto a uno dei tanti bistrot e la salita sulla Tour Eiffel sono solo alcune delle tante possibili attrazioni. Immancabili poi i musei, con il Louvre da solo che vi toglierà almeno una giornata intera. A pochi chilometri, inoltre, vi consigliamo anche un viaggio a Versailles per immergervi in uno scenario che vi lascerà sicuramente senza fiato.

  1. Se invece progettate di andare a Madrid, vi consigliamo di farlo il prima possibile o di rimandare a dopo l’estate. La capitale spagnola, infatti, è nota per avere un clima difficile da sostenere in estate. Nonostante questo, merita sicuramente un viaggio così come del resto l’intera Spagna. In questo senso, Barcellona o Valencia sono altre due mete che, sopratutto con la bella stagione, non potete affatto perdere. Senza dimenticare poi anche Siviglia, capitale dell’Andalusia. La Plaza de España e l’Alcazar di Siviglia – il palazzo reale – sono due tappe che vi consigliamo a ogni costo.

Rimanendo nella penisola iberica, immancabile in questo elenco Lisbona. In grado di stupire e attrarre chiunque, negli ultimi anni ha visto l’esplosione di una gioventù multiculturale. E, soprattutto, con un clima mite presente tutto l’anno, rimane un’ottima meta anche nei mesi più freddi. Prendere il tram 28, linea storica della città lusitana, è un’esperienza da fare a tutti i costi. Così come utilizzare l’Elevador di Santa Justa, ascensore di inizio Novecento che collega la zona alta e la zona bassa della città. Per gli amanti dei libri, poi, è un obbligo dedicare del tempo a Bertrand. Di cosa si tratta? Semplicemente della libreria più antica del mondo. Il Convento do Carmo, poi, è una chiesa distrutta a metà del diciottesimo secolo da un terremoto. Oggi rimangono soltanto le arcate gotiche che vi regaleranno uno scenario sicuramente caratteristico.

Di Monaco, poi, vi abbiamo parlato un paio di giorni fa. vi consigliamo comunque di visitare la città bavarese tra la fine di settembre e l’inizio di ottobre. L’Oktoberfest, infatti, rimane una manifestazione unica al mondo. Diffidate infatti dalle imitazioni, molto diffuse anche in Italia. Si tratterà sicuramente di un’esperienza piacevole, fuori dalla Baviera. Ma lì diventa senza alcun dubbio una festa senza eguali in grado di paralizzare una intera città per tutta la sua durata. Se invece non avete modo di andarci in quel periodo, vi consigliamo di seguire il nostro consiglio di un paio di giorni fa e dedicarvi anche e in particolare alla visita dei tanti castelli meravigliosi che circondano Monaco.

Rimanendo in Germania, però, è impossibile non citare anche Berlino. Simbolo dell’Europa divisa per circa mezzo secolo, è oggi diventata una città in continua crescita. La caduta del Muro ha infatti dato un nuovo sprint alla capitale tedesca che rimane a tutti gli effetti una delle mete migliori per un weekend. Troverete attrazioni per tutti i gusti: moda, musica e design ma anche locali notturni e festival di avanguardia. Senza dimenticar ovviamente la Porta di Brandeburgo, il Reichstag e l’iconica torre della TV.

Altre opzioni da non sottovalutare e forse troppo spesso dimenticate sono le capitali del Nord Europa. I prezzi in questi casi salgono sensibilmente, ma la qualità della vita è altissima e meritano tutte almeno una visita. A partire da Copenhagen, la città della famosissima Sirenetta ma non solo. Anzi: una visita alla celebre statua è d’obbligo, è vero. Però vi avvisiamo: rimarrete molto probabilmente delusi. Questo è quanto capitato a noi e a tantissimi turisti rimasti ammaliati dalla sua fama. Ma non temete: il prezzo del biglietto e della vita nella capitale danese sono ripagati da Nyhavn, il canale artificiale centrale della città.

Altra città del nord che merita i soldi del biglietto è Stoccolma. Il Palazzo Reale è davvero un must, ma la città merita soprattutto di essere visitata in battello. Magari sfruttando una giornata soleggiata. Attenzione, però, perché i prezzi rimangono molto alti. Così come lo sono del resto in Norvegia, a partire dalla capitale Oslo. Non è probabilmente questa l’attrazione più bella in tutta la nazione: la natura aspra e selvaggia rimane in cima alle nostre preferenze. Ma può essere meritare una visita rapida, in giornata, per poi dedicarsi per qualche giorno alle mete nelle vicinanze, raggiungibili facilmente in treno.

Chiudiamo infine con la verdissima Irlanda. Il periodo migliore per visitarla probabilmente è ormai alle nostre spalle o pronto a concludersi. Dublino, però, rimane un’opzione valida tutto l’anno. Soprattutto per gli amanti delle birre, vera e propria specialità locale, o del whiskey. Insomma: opzioni all’estero per i prossimi ponti o anche per weekend brevi non mancano. Quali città europee visitare nella vita a questo punto non dovrebbe essere più un’impresa impossibile. A voi la scelta.

Condividi questo Articolo:

 

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp

– Leggi di più –

Articoli collegati